In pullman da Pesaro a Verucchio e Santarcangelo

In pullman da Pesaro a Verucchio e Santarcangelo

Domenica 13 Novembre - VERUCCHIO E SANTARCANGELO DI ROMAGNA: STORIA, CULTURA, CIBO DI STRADA, DIVERTIMENTO E LA FAMOSISSIMA FIERA DI SAN MARTINO

Programma

  • Ore 08.00: incontro presso il parcheggio San Decenzio a Pesaro. Partenza per Verucchio, arrivo ore 9.15 circa. Sosta caffè nella Piazza principale e incontro con la nostra guida. Passeggeremo per l’antico borgo medievale che diede origine alla famiglia Malatesta, i “signori” di Rimini. Al “Mastin Vecchio” e ai suoi discendenti è dovuto lo sviluppo e la prosperità di questa cittadina, che ancora oggi vive di cultura e turismo. Ancor prima dei Malatesta, però, Verucchio conobbe una stagione di grande rilevanza: ospitò infatti tra il X e il VI sec. a.C. una grande civiltà, quella Villanoviana o meglio definita Villanoviana-Verucchiese. Visiteremo le raccolte del Museo Civico Archeologico, ospitato nell’antico Monastero dei Padri Agostiniani, dove sono esposti reperti straordinari, rarissimi, di una preziosità incomparabile. Si tratta di gioielli di oro e ambra, oggetti d’arredo in legno, armi e strumenti appartenuti ad un ceto aristocratico a cui faceva capo, nell’età del ferro, tutta la Val Marecchia.
  • Ore 11.45: partenza per l’agriturismo “Locanda Antiche Macine”, presso le verdi colline di Montalbano (Santarcangelo di Romagna). Pranzo a base di prodotti tipici tutti provenienti direttamente dall’azienda.
  • Ore 14.30/15.00: partenza per Santarcangelo di Romagna, incontro con la guida turistica e visita della città. Partiremo da Piazza Ganganelli dedicata al santarcangiolese Antonio Vincenzo Ganganelli, eletto Papa nel 1769 con il nome di Clemente XIV. L'arco trionfale nella piazza fu eretto in suo onore, su progetto dell'architetto Cosimo Morelli. Ma il Papa ahimè ebbe vita breve, morì avvelenato, forse dai gesuiti, dei quali aveva sciolto l'ordine monastico. L'arco viene anche ricordato per una ragione più profana, ovvero perché tradizione vuole che di qui si passi in occasione della "fiera dei becchi", per assodare se "becchi" si è diventati oppure no. Il paese gode anche di un insospettabile patrimonio: circa 150 grotte, di cui alcune monumentali, altre private, perlopiù costruite tra il 1400 e il 1800, ma non mancano quelle che gli studiosi ritengono avere più di 2000 anni. Saliremo fino alla "via dell'amore" da dove si gode di un paesaggio fantastico, in lontananza si scorgono Verucchio, San Marino, Rimini e la linea di costa. La Rocca domina il paese.
  • Ore 17.00: termine della visita guidata e tempo libero per la Fiera di San Martino, o dei "Becchi". La fiera di San Martino è divenuta, col passare del tempo, una manifestazione unica conosciuta a livello nazionale principalmente per due caratteristiche principali: i cantastorie, che si danno appuntamento ogni anno in occasione della Sagra Nazionale a loro dedicata, e le 'corna': appese sotto l'Arco della centralissima piazza Ganganelli che dovrebbero segnalare, oscillando, se la persona che vi passa sotto in quel momento è stata vittima del tradimento dell'amata/o. Altra caratteristiche che attira i numerosi visitatori alla Fiera di San Martino è il cibo. Non mancano poi, accanto al tradizionale mercato ambulante, esposizioni di cose vecchie, artigianato artistico, auto e macchine agricole, delle quali la città è allegramente "invasa" fin negli angoli più reconditi e lontani. La Fiera di San Martino merita una sosta di almeno 2 ore.
  • Ore 19.30: partenza per Pesaro.

Quota a persona 40,00€

La quota comprende:

Viaggio A/R in pullman Gran Turismo.

Visita di Verucchio (ingresso al Museo compreso), e di Santarcangelo di Romagna con guida turistica. Pranzo presso “Antiche Macine”: antipasti, bis di primi, bis di secondi, contorni, dolci, bevande incluse.


Per informazioni e prenotazioni: 335.1808134 Davide.

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni
Rassegna stampa
Photogallery
Vuoi vedere tutti i video? vai al canale youtube

Torna all'evento

Vai